52 convegno cardiologia milano
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in aritmologia
Associazione Silvia Procopio

Gli antagonisti del recettore dei mineralcorticoidi ( MRA ) migliorano gli esiti nei pazienti con insufficienza cardiaca e ridotta frazione di eiezione ventricolare sinistra ( HfrEF ), ma il loro impi ...


I pazienti ospedalizzati per insufficienza cardiaca acuta differiscono in merito a molte caratteristiche cliniche che possono influenzare la loro prognosi e la risposta al trattamento. Sono state ...


Lo studio ASTRONAUT ( Aliskiren Trial on Acute Heart Failure Outcomes ) ha valutato se Aliskiren ( Rasilez, Tekturna ), un inibitore diretto della renina, fosse in grado di migliorare gli esiti post-d ...


L’obiettivo di uno studio è stato quello di determinare se una riduzione isolata della frequenza cardiaca con Ivabradina ( Corlentor, Procoralan ) possa ridurre il post-carico dei pazienti con insuffi ...


Serelaxina, relaxina-2 umana ricombinante, è un ormone peptidico vasoattivo con molti effetti biologici ed emodinamici.In uno studio pilota, Serelaxina è risultata sicura e ben tollerata con segnali p ...


L'insufficienza cardiaca con frazione di eiezione conservata può essere tanto comune e letale quanto l'insufficienza cardiaca con frazione di eiezione ridotta.Tre studi randomizzati di ACE-inibitori o ...


Lo scompenso cardiaco con frazione di eiezione ( FEVS ) preservata è associato a sostanziale morbilità e mortalità, ma mancano trattamenti efficaci.Uno studio ha valutato la sicur ...


Non è chiaro se la terapia con Warfarin ( Coumadin ) o Acido Acetilsalicilico ( Aspirina ) sia superiore per i pazienti con scompenso cardiaco e in ritmo sinusale.È stato disegnato uno studio per dete ...


La dispnea e la congestione polmonare e/o periferica sono le manifestazioni più frequenti di insufficienza cardiaca acuta e sono obiettivi importanti per la terapia. Variazioni nella dispnea, il ra ...


Uno studio ha determinato gli effetti respiratori, emodinamici e clinici del passaggio da beta-bloccanti beta1-selettivi e beta-bloccanti non-selettivi nei pazienti con insufficienza cardiaca cronica ...


Nei pazienti con insufficienza cardiaca acuta spesso si manifesta un peggioramento della funzione renale che risulta associato a esiti avversi e studi sperimentali e clinici suggeriscono che le rispos ...


E’ stato valutato l'effetto di una terapia della durata di 6 mesi di supplementazione con Testosterone sulla capacità funzionale e la resistenza all'insulina nei pazienti di sesso femmini ...


L’Apelina, il ligando endogeno del recettore APJ accoppiato alla proteina G, ha mostrato effetti cardiovascolari in modelli preclinici. L’obiettivo di uno studio è stato quello di ...


Un'aumentata frequenza cardiaca a riposo è un marcatore di rischio cardiovascolare. È stato ipotizzato che la frequenza cardiaca sia anche un fattore di rischio di eventi cardiovascolari ...


L'insufficienza cardiaca cronica è associata ad alta mortalità e morbilità; un incremento della frequenza cardiaca a riposo è un fattore di rischio per eventi avversi. Uno ...