52 convegno cardiologia milano
Aggiornamenti in aritmologia
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Associazione Silvia Procopio

Nuova terapia per l’insufficienza cardiaca: Entresto associato a riduzione dei ricoveri a 30 giorni


I nuovi dati dello studio PARADIGM-HF hanno mostrato che Entresto, un nuovo farmaco cardiologico, ha ridotto le riammissioni ospedaliere 30 giorni dopo il ricovero per insufficienza cardiaca rispetto a Enalapril, un Ace inibitore.

E’ stata condotta una analisi post-hoc dello studio PARADIGM-HF per determinare se i pazienti con scompenso cardiaco con ridotta frazione di eiezione ( HFrEF ) assegnati a Entresto, una combinazione di Sacubitril ( inibitore della neprilisina ) e Valsartan ( un antagonista del recettore dell’angiotensina ), presentassero un tasso di riospedalizzazione inferiore rispetto ai pazienti assegnati ad Enalapril.

Nello studio PARADIGM-HF, 8.399 pazienti con ridotta frazione di eiezione sono stati randomizzati a Sacubitril / Valsartan 200 mg due volte al giorno oppure a 10 mg di Enalapril due volte al giorno.
Sono stati esaminati i dati di 2.800 ricoveri tra i 1.638 pazienti.

L’endpoint di interesse era la riospedalizzazione per scompenso cardiaco entro 30 giorni dalla dimissione.

Secondo i dati riportati dai ricercatori, ci sono stati 1.545 ricoveri durante il periodo di studio nel gruppo Enalapril e 1255 nel gruppo Entresto.
Di questi secondi ricoveri, il 12% nel gruppo Enalapril versus l’8.7% nel gruppo Entresto si è verificato entro 30 giorni ( odds ratio non-aggiustato, aOR = 0.69; IC 95%, 0.54-0.89; odds ratio a effetti casuali OR = 0.66; 95% IC, 0.49 -0.89 ).

Secondo i dati esaminati da un Comitato di validazione, ci sono stati 1.082 ricoveri nel gruppo Enalapril contro 867 nel gruppo Entresto, con un tasso di riospedalizzazione a 30 giorni del 9.8% per il gruppo Enalapril versus 7.5% per il gruppo Entresto ( aOR=0.75; IC 95%, 0.54-1.03; odds ratio a effetti casuali, OR = 0.7; IC 95%, 0.47-1.03 ).

Allo stesso modo, secondo i dati riportati dai ricercatori, ci sono stati 871 pazienti nel gruppo Enalapril e 767 nel gruppo Entresto che sono stati riospedalizzati entro 30 giorni, per un tasso pari al 7.9% nel gruppo Enalapril e al 5.6% nel gruppo Entresto ( OR = 0.69; IC 95%, 0.47-1.02 ).

Secondo i dati validati da un Comitato, il gruppo Enalapril ha avuto 659 pazienti ricoverati in ospedale, il 6.4% dei quali è stato riospedalizzato entro 30 giorni, e il gruppo Entresto ha avuto 546 pazienti ricoverati in ospedale, il 4.8% dei quali è stato riospedalizzato entro 30 giorni ( OR = 0.73; IC 95%, 0.44-1.21 ).

Nell’insufficienza cardiaca, i minori tassi di riammissione sono correlati a una migliore prognosi del paziente e a riduzione dei costi per il sistema sanitario. ( Xagena2015 )

Fonte: American Heart Association ( AHA ) Scientific Sessions, 2015

Cardio2015 Farma2015


Indietro