Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
52 convegno cardiologia milano
Aggiornamenti in aritmologia
Associazione Silvia Procopio

Lo Spironolattone migliora la funzione endoteliale nei pazienti con insufficienza cardiaca congestizia


Presso la Creighton University School of Medicine di Omaha è stato effettuato uno studio per valutare gli effetti dello Spironolattone ( Aldactone ), un antagonista dell’aldosterone, sulla funzione endoteliale nei pazienti affetti da insufficienza cardiaca congestizia in fase avanzata.

Un totale di 20 pazienti, sottoposti a terapia convenzionale per l’insufficienza cardiaca congestizia, è stato trattato con Spironolattone.

Ai pazienti arruolati è stata misurata la dilatazione flusso-mediata dell’arteria brachiale, al basale, e a 4 e a 8 settimane.

A 4 settimane è stato riscontrato un miglioramento della funzione endoteliale, che si è mantenuto ad 8 settimane nei pazienti affetti da insufficienza cardiaca congestizia, sottoposti a terapia convenzionale.

Questo miglioramento sarebbe dovuto alla reversione dell’alterazione, prodotta dall’aldosterone, dell’attività endoteliale dell’ossido nitrico. ( Xagena2004 )

Abiose A K et al, Am J Cardiol 2004; 93: 1564-1566



Cardio2004 Farma2004


Indietro